l'INIZIATIVAFASE IFASE IIFASE IIII DOCUMENTICONTATTACIFONDI E SPESE

Scegli la versione

 

PER I LOVE ARESE

 clicca qui

 

 

Seguici anche su FACEBOOK

 

 

 VUOI PARTECIPARE? VUOI INFORMAZIONI?  CONTATTACI AL NOSTRO INDIRIZZO MAIL:

ARESINI2013@GMAIL.COM

 

 

NON CI CREDI? TI DICONO CHE NON E' VERO... CONTROLLA E VALUTA.

z

 

TI PIACE ARESE?

il primo volantino "passaparola"

il secondo volantino "passaparola"

il terzo volantino "passaparola"

il quarto volantino "il giro dell'oca"

il quinto volantino "le news"

Sesto volantino:La mela di Newton

 

IL TRASPORTO GRATUITO ?

(27/04/2016) Tra i tanti impegni contenuti nell'accordo di programma per la riqualificazione dell'Ex area Alfa Romeo vi era anche l'obbligo per l'operatore privato di attivare contestualmente all'apertura del centro commerciale un servizio di navette gratuite in grado di collegare il Centro Commerciale ad Arese e Lainate.

Il Centro è aperto ma nessuna navetta si è vista, inutile domandare il perchè al nostro sindaco Palestra o ai suoi Assessori.

 Eppure quell'impegno era contenuto nella convenzione, valutato e soppesato in sede di VAS e rappresentava un impegno in grado, se vogliamo, di alleggerire il traffico e offrire un servizio aggiuntivo ai cittadini di Arese e Lainate ed a tutti coloro diretti a MM RHO FIERA (infatti la 561 - finanziata anch'essa con 3.000.000 di Euro dall'operatore privato doveva servire anche Lainate ma per gentile concessione del Sindaco di Lainate i soldi pare li utilizzi solo Arese !!)

Questo il contenuto dell'accordo di Programma non rispettato in merito al servizio di Navetta gratuita che potete scaricare integralmente dal sito del Comune di Arese. (segue)

 

 

(18/04/2016) Parliamoci chiaro: il "centro" è immenso, grandissimo e  funzionerà e resterà a regime solo se arriveranno molti clienti.

Quindi, se si vuole che rimanga attivo, bello e prospero occorre necessariamente "ipotizzare" che i flussi di clienti si mantengano elevati (è chiaro a tutti che non è un centro come gli altri ma è unico nel suo genere).

Troviamo pertanto assurdo leggere che secondo qualcuno  "a breve passerà di moda e tutto si risolverà .. non preoccupiamoci".  Se fosse vero, a quel punto dovremmo preoccuparci dell'esistenza stessa di quel Centro in quanto "senza soldi non si cantano neppure le messe"

.

Pertanto, proprio perché è attrattivo e piace (e tale deve rimanere per poter funzionare) si deve necessariamente pensare che i clienti ci saranno e saranno anche numerosi. (segue)

 

 

UNA PROPOSTA PER IL COMMERCIO

 

(06/04/2015) Dopo aver assistito al desolante incontro pubblico organizzato dall’Amministrazione Comunale sui fondi da destinare al commercio locale, Passaparola ritiene opportuno proporre qualcosa di concreto e reale per contrastare il rischio della desertificazione commerciale che deriverà dall’imminente apertura del nuovo Centro Commerciale e che rappresenta un pericolo non solo per i commercianti ma anche per tutti i cittadini di Arese.. (SEGUE)
 

 

 

"ARRIVA L'IKEA ? SILENZIO SILENZIO"

 

(01/04/2016) La vocina dell'ikea sull'Area Ex Alfa è sempre più "vociona" sulla bocca di tutti gli amministratori dei comuni vicini, eppure i nostri amministratori locali di Arese nulla sanno, nulla sentono e nulla dicono.  

Ma spieghiamo bene cosa rimane sul terreno per cercare di capire cosa potrebbe accadere.

Garbagnate grazie al mega parcheggio EXPO (rimasto sempre vuoto) ha ottenuto la sua tangenziale esterna (gli unici che l'hanno fatta interna, come noto, è il Sindaco Palestra) e un atto integrativo dell'accordo di programma ex Alfa Romeo che gli permette di entrare nella ricca partita di contributi, denari e opere (una parte dell'area del mega parcheggio EXPO è infatti di Garbagnate).

Ora, Garbagnate ha un bel problema sul suo territorio che si chiama area PE4 sulla varesina (dove doveva sorgere un centro commerciale poi naufragato innanzi al Consiglio di Stato per impungativa dell'operatore dell'Arese Shopping Center delle proroghe delle licenze commerciali). Il PE4 risulta ora in liquidazione e l'area ad uso commerciale compromessa e abbandonata.  Qualcuno dovrà ovviamente recuperarla e per farlo ci vogliono i soldoni!

E qui torniamo al Parcheggio Expo.  (segue)

 

 

"LE ROY GOVERNE PAR LUI MEME"

LA STRANA IDEA DI PARTECIPAZIONE

 

(12/01/2016) La Giunta Palestra ha una stranissima idea di "partecipazione". un concetto dimostrato in più occasioni con "giornate chiarificatrici sulla viabilità" dove aveva addirittura presentato in pompa magna e con convinzione un progetto che poi ha parzialmente cambiato sotto la pressione delle analisi di Passaparola. In quella giornata aveva dato vita a presidi della Piazza a cura di tutti i "simbolini" dei gruppi di maggioranza per cercare di evitare la presenza di chi non credeva in quel progetto (che poi evidentemente - grazie alle analisi di Passaparola ha finito per non convincere neppure loro!!!). Nel corso dei mesi la Giunta per cercare di farci tacere ha mosso accuse di ogni tipo a chiunque dissentiva, ha ripetutamente minacciato di denunciare i cittadini per fantomatiche irruzioni e per improbabili offese (voleva anche denunciare tutto il Plan!!).. Ha diffuso volantini dove il sindaco si poneva domande e (evidentemente) sbagliava a darsi anche le precise risposte.     E questo al solo fine di cercare di far tacere chi semplicemente non concordava con quel progetto proponendo con serietà e logica  modifiche, variazioni e integrazioni.

Se non ci fosse stato l'impegno di Passaparola e dei suoi oltre 4.000 sostenitori.  (segue)  

 

LA CORSA CONTRO IL TEMPO CONTINUA.... I PROGETTI DEFINITIVI

... INDOVINATE CHI PAGA !

 

ECCO A VOI I PROGETTI MILIONARI DECISI IN POCHI GIORNI SENZA ALCUNA CONDIVISIONE CON CHICCHESSIA !!!!

 

 

 

(16/12/2015) Cosa è accaduto dal 30/11/2015, dopo l'approvazione in poche ore dei progetti milionari di opere pubbliche che fino a poco prima semplicemente non esistevano? (leggi qui)

 

Ecco i successivi formidabili 11 giorni !!

 

In data 11/12/2015 l'operatore privato del centro commerciale deposita in Comune alcune revisioni dei progetti preliminari approvati in fretta e furia dalla Giunta solo 11 giorni prima (dopo poche ore dalla loro presentazione e dal divertente passaggio in consiglio comunale).

 

Dopo due giorni, il 14/12/2015 la Giunta approva una modifica al Regolamento per la gestione della centrale Unica (quella Centrale Unica con Lainate a cui deve ricorrere per poter bandire la Gara!) in quanto il regolamento approvato a fine novembre prevedeva un termine di 30 giorni per il deposito dei progetti da inviare a bando... avendo solo 16 giorni utili alla fine del 2015, la cosa non funziona e allora, come avviene in Italia il tempo stringe e …. si deroga !! (segue)

 

 

LE FRETTOLOSE OPERE PUBBLICHE DA OLTRE 13 MILIONI DI EURO... IN SOLI 4 GIORNI !!

 

 

 

(07/12/2015) La vicenda delle frettolose opere pubbliche per oltre 13 milioni di Euro da approvare e da bandire entro il 31/12/2015, merita sicuramente alcune riflessioni.

 

Nella bozza della nuova legge di stabilità per l'anno 2016 (ancora in discussione) per la finanza degli enti locali (tra cui ovviamente il Comune di Arese), viene decretata la fine del c.d. Patto di stabilità interno per il 2016 ed inserito il principio generale del “pareggio di bilancio”.

 

Per farla breve, i comuni ogni anno e in previsione triennale, non potranno spendere più di quanto incassano, garantendo in questo modo il pareggio tra Entrate e Uscite. In un passaggio di quel testo viene previsto che per il solo anno 2016, ai fini del calcolo del pareggio di bilancio, sarà considerata come "entrata" anche il fondo pluriennale vincolato.

 

Per chi non ha idea di cosa sia, Il “Fondo Pluriennale vincolato” non è altro che una riserva di denaro creata nel bilancio e destinata al finanziamento di obbligazioni passive impegnate nell'anno, ma il cui pagamento avrà luogo in esercizi successivi a quello in cui è stato accertato l'impegno.  (segue)

 

 

LO SPRECO CONTINUA... E FINITI I SOLDI ? SPENNERANNO COME SEMPRE TUTTI NOI.

 

 

 

NON BASTAVA LA VIABILITA'...LO SPRECO CONTINUA:

 

LA NUOVA FARAONICA BIBLIOTECA

DA 3.5 Milioni di Euro !!!

 

ECCO ALCUNE DOMANDE CHE NON TROVERANNO RISPOSTA  SE NON NELLE TASCHE DI TUTTI NOI

(Clicca qui)

 

 

Ora è tempo di riflettere,

 per evitare altri errori ed altri sprechi

 

(05/11/2015) Le assurdità del progetto di viabilità, costato a tutti noi , in un periodo di crisi economica,  l'impressionante spreco di oltre 7.4 milioni di euro, sono ormai sotto agli occhi di tutti.
Come Passaparola abbiamo sempre cercato di far presente queste lacune, per evitare che si trasformassero in pericolosa realtà.
Basta infatti rileggere il nostro opuscolo per rendersi conto che quello che avevamo evidenziato con la semplice logica si é puntualmente verificato.http://www.aresini.it/PROGETTO%20VIABILITA'%20OPUSCOLO%20PASSAPAROLA.pdf
Oggi quello che serve é un serio atto di riflessione da parte di assessori, sindaco e consiglieri di maggioranza. Chiunque può infatti vedere ogni giorno cosa succede alla rotatoria a livello di Matteotti/Resegone.

Chiunque può constatare quali sono i  pericoli insiti nell'aver lasciato i pedoni senza protezione su marciapiedi a livello stradale solo disegnati, nell'aver dato vita ad attraversamenti pedonali rialzati che non funzionano, ed a rotatorie con deflessioni inesistenti. (segue)

 

 

LO SCEMPIO

 

(23/07/2015) Innanzi allo scempio della Rotonda di Via Gran Paradiso voluto dall'assessore Enrico ioli e dal Sindaco Michela Palestra siamo senza parole.

L'assessore ex vice-sindaco, solo poche settimane fa, aveva cercato di far credere ai cittadini che le meravigliose piante della rotatoria di Viale Gran Paradiso sarebbero state risparmiate dall'abbattimento.

In seguito all'ennesima uscita dell'assessore, avevamo chiesto al Comuned i pubblicare per trasparenza il nuovo progetto modificato anche per poter comprendere se si trattava dell'ennesima presa per il naso di tutta Arese, ma ancora oggi alcuna risposta in merito è arrivata.

Tuttavia, le risposte arrivano nei fatti. Come sempre le dichiarazioni di questa Giunta erano solo mezze verità, dirette solo a superare il momento critico e arrivare a fine Luglio per poter cogliere l'occasione di una Arese vuota e compiere il delirante gesto. Un intervento che apre una ferita non rimarginabile nel cuore di Arese e di cui tutti, per intere generazioni, ci ricorderemo. Enrico Ioli e Michela Palestra hanno abbattuto oggi un angolo meraviglioso di Arese. (segue)

 

 

ORA FERMATEVI !!

 

(20/07/2015) Invitiamo l'assessore Ioli e tutti i cittadini a controllare cosa é stato realizzato in Viale Resegone.

Nei mesi passati, durante la campagna di informazione di Passaparola "i love arese" il Sindaco aveva sostenuto che i lavori sarebbero serviti per mettere in sicurezza le nostre strade.

E questo, anche se i dati ufficiali dei sinistri mostravano un numero fisiologico e l'assenza da anni di incidenti mortali. Ma evidentemente, per buttare sette milioni di Euro in un periodo di crisi economica, tanto bastava.

Grazie a Passaparola il progetto iniziale che prevedeva una inutile corsia riservata ai Bus e nessun parcheggio per negozianti e residenti è stato modificato. Ma quello che mancava era per noi la cosa più importante: la sicurezza di tutti coloro che amano Arese e che ad Arese ci vivono. (segue)

 

 

ADDIO MERAVIGLIOSI ALBERI !!

 

(25/03/2015) L'assessore Ioli ed il sindaco Palestra, per mesi hanno garantito che alcuni dei magnifici e monumentali alberi - come quelli della rotonda di Viale Gran Paradiso, interferenti con il progetto di viabilità di attraversamento, sarebbero stati trapiantanti.

Grazie a questa promessa i nostri amministratori hanno rassicurato i cittadini, portando avanti un intervento di viabilità che non ha tenuto neppure in considerazione la presenza e l'interferenza con alberi che appartengono alla storia di Arese. In un paese normale, il progetto si sarebbe basato (ed adattato) alla presenza di quegli alberi, ma ad Arese, città giardino, la cosa evidentemente non interessava al sindaco ed al suo assessore.  (segue)

 

 

ARRIVA L'ATTO INTEGRATIVO DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA: CHI HA DATO ORA CHIEDE ?

 

(04/03/2015) Ricordiamo che a breve assisteremo ad un atto integrativo  dell'accordo di programma per la riqualificazione dell'area Ex Alfa Romeo.
 

Durante il collegio di vigilanza del 17 aprile 2014, il nostro sindaco, oltre all'assenso formale agli 11.000 parcheggi remoti Expo (che a breve, per sei mesi, aiuteranno a migliorare l'aria che respiriamo), ha votato per: (segue)

 

 

ACCORDO DI PROGRAMMA:

COME SONO STATI SPESI I SOLDI OTTENUTI DAL COMMISSARIO PAVONE

 

(02/03/2015) Invece di adottare lo "spesometro" per i contribuenti, aumentare le rette delle case di riposo, vediamo come utilizzano le risorse pubbliche i nostri amministratori .. (segue)

 

 

OCCASIONI EXPO PER I CITTADINI DI ARESE

UNA NOTA IN SEGUITO AD UN INTERVENTO DELLA GIUNTA PALESTRA IN MERITO AI CONTRATTI DI LOCAZIONE PER USO TURISTICO.

 

(03/03/2015) Dalle dichiarazioni rese dalla giunta sembrerebbe che, grazie ad una convenzione appena stipulata dal nostro comune con una associazione di categoria di agenti immobiliari, si sarebbero aperte le porte a contratti di locazione di breve durata, precedentemente non consentiti.(QUI)

Da quello che sembrerebbe trasparire dai toni e dalle frasi utilizzate (anche su Facebook),  (SEGUE)
 

 

LA GROTTESCA VICENDA DEI PARCHEGGI EXPO - ATTO II -

 

(01/03/2015) Comprendiamo che la fede nell'attuale giunta sia per qualcuno un principio indiscutibile , in grado di azzerare ogni valutazione razionale. Tuttavia, siamo fermamente convinti che per essere cittadini consapevoli non si devono guardare ciecamente le bandierine, ma guardare ai problemi concreti e reali. .(segue)

 

 

POST INCONTRO PUBBLICO  SU CHIUSURA PONTE PER PASSIRANA 17/02/2015

- i tavoli tecnici e l'inutilità della partecipazione dei nostri Sindaci -

 

 

(18/02/2015) Nella serata di ieri sono ovviamente emersi i soliti tentativi di scaricabarile all'italiana. Accantonato il tentativo di tirare in ballo il commissario Expo ed i suoi poteri straordinari, la colpa sarebbe di Regione Lombardia e di Autostrade per l'italia.   (segue)

 

 

ECCO LE DUE LETTERE INVIATE

DAI SINDACI PER IL PONTE DI PASSIRANA

 

(16/03/2015) ecco qui disponibili i files pdf delle due lettere inviate dai sindaci in merito alla chiusura del ponte di Passirana. Chiunque può notare come vi sia stata una repentina inversione di marcia in merito alla demolizione del Ponte. Le due lettere sembrano infatti scritte da mani differenti (cosa  confermata anche dal Sindaco di Rho durante il consiglio comunale).  (segue)
 

 

EXPO 2015: E LA ILLUMINANTE TEORIA DELL'ASSESSORE IOLI

 

Come sciupare definitivamente ogni occasione EXPO:  "se a qualcuno venisse in mente di passare per la nostra città cambierebbe idea" ;   "chi verrà ad Arese potrá vedere un cantiere in itinere".

 

(02/02/2015) Abbiamo letto con stupore l'intervista resa dall'assessore ioli a settegiorni, con la quale questa amministrazione ha confermato che i lavori per la viabilità di attraversamento sulle nostre strade si faranno in concomitanza con l'evento mondiale Expo.

Ovviamente, sarebbe da chiedere se l'assessore intende aprire i cantieri anche durante la chiusura del ponte per Passirana, tanto per complicare ulteriormente la vita a tutti coloro che non usano la bicicletta per vivere, studiare e lavorare.

La visione del territorio da parte di questa amministrazione è a dir poco incomprensibile: (segue)
 

 

CHIUSURA DEL PONTE PER PASSIRANA

 

(28/01/2015) Il ponte per Passirana non solo serve agli Aresini, ma anche ai residenti delle zone limitrofe: Passirana, Terrazzano e Mazzo in particolare. Abbatterlo, prima di aver costruito quello nuovo, è l'ennesimo segno di mancanza di rispetto verso chi lavora, vive e studia.

Il Sindaco di Arese cerca di attribuire ad altri la colpa dell'abbattimento del ponte per Passirana, (senza la previa realizzazione e apertura del nuovo), sostenendo in sostanza che Arese non conta nulla nei tavoli dove si assumono le decisioni che impatteranno pesantemente sul nostro territorio.

Quello che ci chiediamo è come possa un Sindaco sostenere "candidamente", per giustificare questa situazione, di non avere competenze per tutelare la salute, la sicurezza e il benessere dei cittadini che esso rappresenta. (segue)

 

I LAVORI PER LA VIABILITA' DI ATTRAVERSAMENTO INIZIERANNO A BREVE E DURERANNO UN ANNO....  OSSIA PROPRIO DURANTE I 6 MESI DI  EXPO ?!

MA CI AVRANNO PENSATO ?!

 

(16/01/2015) Finalmente anche in merito alla data di apertura del centro commerciale abbiamo la conferma che non sarà aperto nel 2015.

Da mesi i cittadini che tornavano dai colloqui presso il Job Cafè di Lainate (i colloqui in Arese non si sono mai tenuti nonostante la propaganda della giunta) ci riferivano di questo slittamento, ma dal Comune non era mai giunta alcuna conferma o smentita ufficiale.

Ovviamente questa decisione assunta dagli operatori privati del centro commerciale (forse derivante anche dalla congiuntura economica in essere) avrà un impatto positivo per la grande prova EXPO che a breve entrerà nel vivo con l'impatto di oltre 20 milioni di visitatori previsti e attesi per quell'evento globale. Un evento del quale tutti parlano come grande opportunità, senza tuttavia indicare nel dettaglio come e perchè e come, quella opportunità teorica, si intende coglierla realmente.

In merito, visto le dichiarazioni e gli atti approvati dalla giunta in relazione ai lavori di viabilità di attraversamento, ci domandiamo se davvero il Sindaco Palestra ha intenzione di cogliere l'occasione EXPO per il nostro territorio, aprendo nel cuore del nostro Comune, proprio in quel periodo strategico, il più grande cantiere stradale che si ricordi.  (segue)

 

 

BUON NATALE A TUTTI 

da Passaparola

Cari amici di Passaparola, un carissimo auguro di Buon Natale !! ci Vediamo dopo le feste, intanto gustiamoci le luci di Natale offerte dalla Giunta Palestra, un assaggio di quello che accadrà quando sarà aperto il Centro Commerciale (si parla del dicembre 2015 o marzo 2016) e quando ci sarà EXPO (tra pochi mesi).

Passate anche dalla rotonda di Viale Gran Paradiso / Sempione per salutare quei meravigliosi alberi che l'anno prossimo non vedremo più in quanto saranno trasformati in legna da ardere da questa lungimirante amministrazione comunale.

Se volete farvi quattro risate portate i vostri amici e figli a vedere cosa è in grado di fare il nostro Comune: una pista ciclabile separata come si deve (e non come quelle che intendono fare sugli assi principali) lunga soli 20 metri davanti al comune. 

Dopo pochi giorni di derisioni su internet, è stata cancellata e sono stati tolti i cartelli....   peccato che per certe cose, magari che costano 7.4 milioni di Euro, non basterà una mano di vernice per sistemare il tutto.

ecco a voi il prima

ed il poco dopo...

 

 

IL 27 NOVEMBRE VIENI IN CONSIGLIO COMUNALE

 

(25/11/2014) Ringraziamo tutti i consiglieri comunali di minoranza che hanno presentato e firmato la mozione per chiedere l'annullamento della delibera con cui la giunta ha approvato il progetto di VIABILITÁ di attraversamento di Arese (progetto che, non dimentichiamo, andava cestinato un giorno dopo le elezioni)

Invitiamo i cittadini a partecipare numerosi alla serata di giovedì 27 novembre alle ore 20:00 , in cui la mozione sarà discussa,tra i primi punti dell’ ordine del giorno, in consiglio comunale (auditorium Aldo Moro) : quella sarà l’ occasione per tutti noi di poterli ascoltare  (SEGUE)

 

 

 IL FILMATO INTEGRALE DELLA BELLISSIMA

SERATA DEL 20 OTTOBRE 2014

 

 

 

clicca qui per accedere al video della serata

 

(24/10/2014) Il quarto auditorium pieno e una maggioranza che scappa dal confronto. Questa la sintesi di quanto accaduto il 20 ottobre 2014.

 

 La maggioranza ha preferito evitare ancora una volta il confronto  con i cittadini, asserendo che l'incontro pubblico di Passaparola (che ha riempito per la quarta volta l'auditorium) non era il luogo idoneo dove affrontare un problema così "caldo".

 

Visto che il problema secondo i consiglieri di maggioranza è "caldo" ci domandiamo quando e dove l'amministrazione intende affrontarlo considerato che:

 

a- l'amministrazione non intende portare l'argomento in consiglio comunale

b- l'amministrazione non intende organizzare incontri pubblici

c- l'amministrazione cerca di evitare ogni confronto e dibattito pubblico.

 

Ancora una volta la strada della partecipazione tracciata da chi ci amministra è quella che ricorda tanto quanto accadeva nel medioevo: il cittadino,  per lamentarsi con il regnante, deve prendere un appuntamento personale a corte, lontano dai cittadini, nelle segrete stanze del palazzo.

 

Un comportamento che ormai conferma definitivamente che per il Sindaco Palestra e la sua maggioranza è preferibile evitare che i cittadini ed i consiglieri (di maggioranza e minoranza) sappiano, ascoltino, ragionino.

 

Porsi domande è pericoloso quando chi amministra non ha argomenti per rispondere.

 

Troviamo inoltre inconcepibile la mail inviata dal vicesindaco in merito al rifiuto a partecipare  dei consiglieri di maggioranza, che rappresenta un chiaro segnale di assenza di ogni predisposizione al dialogo. 

 

Il testo della mail, arrivata subito dopo il rifiuto dell'invito da parte dei consiglieri di maggioranza, è il seguente : "Perfetta!  Molto bene,  grazie.  Mi sento parte di una maggioranza che, quando serve, sa essere compatta, anche se ciò richiede a tutti noi un grande impegno. Buon fine settimana. Grazie".

 Quindi non partecipare a quell'incontro, non ascoltare in un incontro pubblico le motivazioni di idee differenti ed esporre le proprie, era per la giunta estremamente importante? Un momento in cui occorreva in modo compatto battere in ritirata? 

Ovviamente domandiamoci il perché.

Forse in quanto l'auditorium era pieno di cittadini? perché innanzi all'analisi della logica gli atti di fede e la cieca fiducia sarebbero risultati inconsistenti?

Una cosa è certa: chi scappa dal confronto, chi si sottrae al dialogo, chi non ha il coraggio di esporre pubblicamente le sue idee e considerazioni, dimostra sempre e solo una cosa: la profonda debolezza del suo pensiero e delle sue ragioni.

Quella "tremenda" mail inviata dal vertice dell'amministrazione rappresenta pertanto il fallimento di chi crede nel dialogo e nel confronto come contributo essenziale per il miglioramento dell'agire umano e della stessa società. 

Solo ascoltando le differenti posizioni si può infatti avere la certezza di aver considerato tutto e cercare di migliorare il proprio operato. 

I consiglieri di maggioranza che hanno preferito (o dovuto) seguire gli ordini di scuderia e percorrere la strada del non ascoltare le posizioni differenti da quelle dell'assessore, hanno oggi l'occasione dal loro computer, di rivedere la serata. I cittadini che hanno riempito per la quarta volta l'auditorium possono rivedere quanto detto, i cittadini non presenti possono ascoltarlo per la prima volta e rendersi conto delle nostre motivazioni, della concretezza delle nostre posizioni ed ascoltare la posizione dei consiglieri comunali intervenuti.

Noi non facciamo atti di fede, quelli li lasciamo a chi considera come estremamente positivo ... la fuga dal dialogo e dall'ascolto e ringrazia chi perde un occasione per ascoltare e spiegare la propria posizione. 

Per gli atti di fede privi di ogni argomentazione, rivolgetevi in comune, dopo aver preso un appuntamento personale.

Grazie a tutti da Passaparola. (qui il video della serata)

 

RITIRA LA TUA COPIA DELL'OPUSCOLO SULLA VIABILITA'

AL NOSTRO BANCHETTO O SCARICA QUI IL FILE PDF

(ACCEDI ALLA SEZIONE)

 

AL VIA UNA NUOVA INIZIATIVA

PER INFORMARE I CITTADINI

 

(23/09/2014) Nei prossimi giorni sarà distribuito nelle case di tutti gli Aresini un nuovo volantino accompagnato da un libretto di 16 pagine, con foto, analisi e cartine a colori che sarà disponibile presso i  banchetti e scaricabile on line. Un documento contenente una dettagliata analisi di molti dei problemi del progetto di viabilitá  rimasti ancora  irrisolti nonostante le modifiche apportate dalla Giunta dopo la rocambolesca retromarcia di giugno. 

Un documento che testimonia ancora una volta l'importanza dell'analisi e della reale discussione. Elementi che dovrebbero essere posti al centro delle decisioni in quanto le scelte che oggi si assumono, si rifletteranno inevitabilmente sul futuro di tutti. Leggere, analizzare, capire e  porsi domande e non affidarsi al destino: questa é sempre stata la grande forza di Passaparola. E a chi pensava che i cittadini non avessero voglia di pensare con la loro testa, rispondiamo con il risultato ottenuto. (segue)

 

 

 

 

IL SINDACO PALESTRA COMBATTE GLI EFFETTI DISASTROSI DEL TRAFFICO ... CHIEDENDO ADDIRITTURA DI ILLUMINARE LE STRADE !!!

 

(10/08/2014) apprendiamo con profonda delusione che il procedimento relativo alla realizzazione del parcheggio più grande al servizio della manifestazione Expo, che attirerà milioni di visitatori, si è concluso senza che il Comune di Arese sia riuscito ad ottenere qualcosa di tangibile per tutelare realmente il nostro territorio dagli effetti derivanti dalla presenza di 11.000 posti auto.(SEGUE)

 

 

L'assurdita' deI DATI NON DATI

 

(27/07/2014) Il 26 Giugno 2014 Passaparola ha appreso dai giornali, così come dal sito del Comune di Arese, che il ViceSindaco Ioli ha trasmesso alcuni dati relativi ai flussi di traffico di Maggio 2014 in città citando velocità medie di 57km/h e picchi di 110km/h giustificando così il progetto di viabilità che noi abbiamo ritenuto irricevibile, egualmente a quanto scriveva l'ora Assessore Augurusa su La Terrazza nel Maggio 2013, poco prima delle elezioni. (segue)

 

 

DOPO 10 MESI ...

... SIAMO ANCORA IN ATTESA DEI  PROGETTI !!!

 

 

(07/07/2014) Da poco è uscito il comunicato stampa dell'Amministrazione che ci annuncia che il piano di viabilità che viene contestato dalla sua presentazione a causa di palesi incongruenze, è stato modificato per il bene di Arese, per il nostro bene e – in un Consiglio Comunale appena successivo – che non sarà necessario alcun referendum, alla faccia di quanto promesso in campagna elettorale e confermato dalle Linee Programmatiche di Mandato votate dalla maggioranza sempre durante un Consiglio Comunale (vedasi pag. 26 di delle linee programmatiche votate dai consiglieri di maggioranza) (segue)

 

(03/07/2014) Dopo 10 mesi passati a sostenere l'esigenza e la bontà di un progetto, ad accusare cittadini di fantomatiche aggressioni, a minacciare querele a tutti coloro che dissentivano, a inveire contro ai cittadini che manifestavano il loro legittimo disappunto, dopo una "giornata della viabilità" dagli esiti nefasti per chi dentro al comune presentava le tavole del progetto (scusate ma cosa presentavano i consiglieri ai cittadini?), dopo un consiglio comunale dove si era difeso a spada tratta quel progetto, dopo l'annuncio di aprile che il progetto era stato consegnato ai validatori per dare avvio alla sua realizzazione, dopo cronoprogrammi disattesi, scadenze prive di ogni logica, dopo che il progetto era stato smontato in pochi giorni dalla logica e dall'analisi dei cittadini...  (Segue)

 

ARRIVA L'ESTATE ... ...ED A CITTA' VUOTA, QUALCUNO PENSA FORSE DI COGLIERE L'OCCASIONE PER EVITARE IL CONFRONTO CON GLI ARESINI?!

(30/06/2014) Secondo recenti dichiarazioni rese alla stampa dall'amministrazione, i lavori del progetto di viabilità che doveva essere cestinato un giorno dopo le elezioni, inizieranno a settembre. A parte il fatto che tutte le scadenze fin qui dichiarate dall'assessore in merito alla viabilità sono sempre state puntualmente disattese, un inquietante dubbio sorge a molti cittadini. (segue)
 

 

INITIATIVE SAVE ARESE'S TREES

(SALVIAMO GLI ALBERI DI ARESE)

 

(04/06/2014) Gli alberi di Arese sono un bene di tutti !
Salviamo gli alberi di Arese dal progetto di viabilitá del sindaco Palestra.


A differenza di quanto garantito dal sindaco in una lettera distribuita nella case di tutti i cittadini nel mese di gennaio, molti alberi, se il progetto di viabilità Pavone/Palestra dovesse essere attuato, saranno abbattuti in diversi punti lungo le strade oggetto del contestatissimo intervento.   (segue)

 

MIRACOLO AD ARESE GLI OCCHI AGLI ALBERI ! (22/06/2014) Con l'arrivo dell'estate ad Arese sono sbucati gli occhi agli alberi .... alberi che da sempre ci annunciano l'arrivo della primavera , che da sempre ci riparano dal sole durante l'estate, che hanno visto silenziosamente nascere e crescere noi, i nostri padri ed i nostri figli ... questa mattina in occasione dell'estate hanno aperto gli occhi per ricordare a tutti che gli alberi di Arese non si tagliano, non si abbattono ma si rispettano. Qui le foto degli Alberi con gli occhi.

 

LA DICHIARAZIONE DEGLI ALBERI DI ARESE

 

(segue)

 

 

SPECIALE  PARCHEGGI EXPO  ATTO I

 

IL SINDACO PALESTRA COMBATTE GLI EFFETTI DISASTROSI DEL TRAFFICO ... CHIEDENDO ADDIRITTURA DI ILLUMINARE LE STRADE !!! (10/08/2014) apprendiamo con profonda delusione che il procedimento relativo alla realizzazione del parcheggio più grande al servizio della manifestazione Expo, che attirerà milioni di visitatori, si è concluso senza che il Comune di Arese sia riuscito ad ottenere qualcosa di tangibile per tutelare realmente il nostro territorio dagli effetti derivanti dalla presenza di 11.000 posti auto.(SEGUE)

PARCHEGGI EXPO + CENTRO COMMERCIALE ECCO I NUMERI DELLE AUTO PREVISTE IN UNA NORMALE GIORNATA DI SABATO(01/07/2014) questi dati dovrebbero far pensare i nostri solerti amministratori (che per ben 10 mesi non si sono accorti che il progetto da loro portato avanti era insensato). Questo il numero di auto che arriveranno al parcheggio remoto più grande messo al servizio di un evento come expo localizzato ad Arese (zona ex alfa romeo). oltre 11.000 posti auto sui 22.000 necessari all'intero evento realizzati senza che la giunta abbia chiesto ed ottenuto qualcosa in cambio. Queste le auto in una ordinaria giornata di Sabato divise per fascia oraria.  Una vera e propria ondata di auto dirette sulla nostra testa. . (segue)

 

I PARCHEGGI EXPO ... ALCUNI DATI PER CAPIRE ... ... PERCHE' NON CAPISCONO (13/06/2014) Nel più totale silenzio di chi dovrebbe amministrare Arese, il nostro comune si prepara come se nulla fosse,  ad affrontare quello che sarà l'impatto di Expo 2015 e dei suoi parcheggi remoti. Ma entriamo nel dettaglio di EXPO e dei suoi parcheggi per dare l'idea del problema, partendo come sempre, da un'analisi dei documenti ufficiali e non da astratte teorie basate su incomprensibili atti di fede.  (segue)

 

GARBAGNATE IN CAMBIO DI 11.000 PARCHEGGI  EXPO CHIEDE LA REALIZZAZIONE DELLA SUA "TANGENZIALE" PER PORTARE IL TRAFFICO FUORI DAL CENTRO ABITATO. (29/05/2014) Questo non è un casello autostradale ma l'ingresso dei parcheggi remoti allo studio presso l'ex area Alfa Romeo di Arese. Parcheggi in grado di ospitare oltre 11.000 auto, ossia la metà delle auto previste per il più grande evento che interesserà il nostro Paese nei prossimi anni. Il tutto occuperà un superficie di oltre 370 mila metri quadrati (leggi qui)

 

LA GROTTESCA VICENDA DEL PARCHEGGIO EXPO (16/04/2014) La questione dei parcheggi remoti EXPO ex Alfa dimostra ancora una volta l'assoluta mancanza di attenzione da parte del Comune di Arese nei confronti del suo territorio e dei cittadini e una evidente e inescusabile lacuna nella gestione di problemi complessi nella più totale assenza di qualsiasi visione strategica da parte degli attuali amministratori. (clicca qui)

 

10 MAGGIO 2014

LA MANIFESTAZIONE IN PIAZZA

12/05/2014 Passaparola è pienamente soddisfatta per la manifestazione di sabato mattina.

Una manifestazione diretta a dimostrare e far sentire l'amore per la nostra città.

Non entriamo nel balletto dei numeri in quanto la finalità per noi non è la forma di un numero ma il contenuto di un'idea e di un proposta.

Potremmo dire che eravamo sicuramente di più di quelli presenti nella grande manifestazione di difendiamo Arese che ha costretto un'amministrazione comunale a cambiare idea. (SEGUE)

A poche ore dalla manifestazione pacifica del 10 maggio 2014 l'amministrazione comunale ha emesso un comunicato stampa che riteniamo oltremodo offensivo nei confronti di tutti i cittadini che hanno partecipato alla manifestazione con gioia e allegria.

L'amministrazione a firma di Sindaco Palestra e suoi assessori, afferma incredibilmente che ci sarebbe stato addirittura un invito a fare una "irruzione" all'interno del palazzo municipale.

Qui di seguito il video dove si evince che quello che viene definita una sorta di "istigazione a delinquere" non è altro che un pacifico invito a degli educati cittadini Aresini  ad accompagnare Filippo Riva verso il protocollo del comune al fine  di poter semplicemente consegnare un documento A4 a testimonianza della raccolta delle 4.200 firme (nel video si vede filippo con in mano la busta contente i documenti) (segue)

 

5 MAGGIO 2014

ANCORA UN AUDITORIUM PIENO: IL TERZO.

LA PROPOSTA DI PASSAPAROLA

(06/05/2014) In auditorium questa volta abbiamo analizzato le differenze insistenti tra il Progetto Pavone che andava cestinato e il progetto Palestra.

Inoltre, vengono analizzate nel dettaglio alcune delle assurdità del progetto tra cui l'inutile corsia preferenziale interrotta ovunque, le rotonde sormontabili, i passaggi pedonali rialzati, e altre amenità derivanti da un progetto nato per chi Arese l'attraversa e non per chi ci vive

Infine, viene presentata anche la proposta di eventuale intervento sugli assi viari secondo le indicazioni ricevute e raccolte in questi mesi ascoltando i cittadini per le strade. (SEGUE)

 

 

 31 MARZO 2014  

IL SECONDO AUDITORIUM PIENO

ANALISI CON IL CONTRIBUTO DEGLI ENTI SOVRACOMUNALI

 

(07/04/2014) abbiamo cercato in tutti i modi di far capire che il traffico, se non portato fuori da arese, passerà per Arese.

 

Questo é scritto nero su bianco  nel progetto di viabilitá di attraversamento, l'abbiamo mostrato ed evidenziato.


Abbiamo cercato di far comprendere che i soldi messi a disposizione dal centro commerciale non sono una regalia di babbo natale, ma sono destinati espressamente ad opere connesse al miglioramento dell'accessibilità dell'area ex alfa romeo. anche questo non lo diciamo noi ma é scritto nell'accordo di programma, nell'unico accordo di programma sottoscritto solo dai comuni di LAINATE e Arese (ed é sconcertante che due assessori del comune di Arese non sappiano neppure questo). SEGUE.

 

DICEMBRE  2013

IL PRIMO AUDITORIUM PIENO

ANALISI DEI PROBLEMI DELLA VIABILITA'

(06/05/2014) In auditorium questa volta abbiamo analizzato le differenze insistenti tra il Progetto Pavone che andava cestinato e il progetto Palestra.

Inoltre, vengono analizzate nel dettaglio alcune delle assurdità del progetto tra cui l'inutile corsia preferenziale interrotta ovunque, le rotonde sormontabili, i passaggi pedonali rialzati, e altre amenità derivanti da un progetto nato per chi Arese l'attraversa e non per chi ci vive

Infine, viene presentata anche la proposta di eventuale intervento sugli assi viari secondo le indicazioni ricevute e raccolte in questi mesi ascoltando i cittadini per le strade. (SEGUE)

 

 

14 MARZO 2014

LA RIUNIONE DEL PLAN IN AUDITORIUM

 

18/03/2014 A breve on line il video di tutta la serata in auditorium senza tagli del 14 marzo 2014.

Si è infatti sentito dire di tutto su questa serata da parte della Maggioranza e delle persone vicine al Sindaco: Maleducazione, prepotenza di alcuni, volgarità.

Di certo non è stata una serata "facile" in quanto i cittadini sono chiaramente "arrabbiati" con un'amministrazione apparentemente non in grado di incidere in alcun modo su scelte che cambieranno il futuro di tutti noi. Non è stata la serata del PEDIBUS, dell'inno alla gioia ma un confronto con il polso della cittadinanza. (segue)

 

 

LA PRIMA CONFERENZA STAMPA DI PASSAPAROLA

IL LANCIO DELL'INIZIATIVA "I LOVE ARESE"

 

(12/05/2014) si è tenuta ieri alle ore 11:00 la conferenza stampa di Passaparola presso l'affollatissimo passaparola point. (segue) 

L'iniziativa "I LOVE ARESE " le foto, informazioni e contatti

 clicca qui

 

 

 UNA DICHIARAZIONE DI AMORE PER LA NOSTRA BELLA ARESE DA TUTTI I BALCONI.

 

 

Carissimi amici di Passaparola.

 

Ecco pronta una nuova iniziativa tutta per voi.

 

Abbiamo preparato delle bandiere 80 x 110  disponibili presso i nostri banchetti e che questo fine settimana  potrete ritirare per manifestare la vostra opinione e il vostro amore per la nostra bella città giardino che rischia di essere trasformata per sempre. 

 

Il sindaco sembra ignorare le oltre 2700 firme di cittadini raccolte da Passaparola e invece di camminare per strada ed ascoltare cosa dicono i cittadini, preferisce chiudersi nel palazzo ed ascoltare tecnici e gli esponenti dei partiti politici o rileggersi i pochi questionari raccolti nel lontano mese di novembre (anche in quel caso molti contrari a questo progetto). I progetti sono scomparsi e nessuno, da oltre 4 mesi, ha mai potuto visionarli (le uniche foto delle fugaci presentazioni delle tavole mostrate durante la giornata della viabilità - novembre - e durante il consiglio comunale aperto - dicembre - sono quelle da noi scattate).

 

Noi andiamo avanti per cercare di ricordare al Sindaco ed al suo Gruppo quello che avevano sostenuto in vista del voto: quel progetto era irricevibile e sarebbe stato da loro cancellato un giorno dopo le elezioni (per chi non si ricorda ecco qui)

 

Come sempre, ribadiamo che tutte le iniziative di PASSAPAROLA sono aperte a chiunque intende partecipare, non ha colori politici e non è appoggiata da alcun gruppo politico in quanto le strade sono di tutti !!  (a scanso di equivoci precisiamo che  l'idea della scritta è stata gentilmente resa disponibile da Massimiliano Seregni e Alessandro Corniani su elaborazione di un'idea  da loro precedentemente utilizzata su altro sito e ricalcante la famosa e meravigliosa "I love NY"  della grande Mela. Un messaggio semplice e positivo di amore per la propria città che è quello che muove e anima Passaparola).

 

Tutto  è pronto, ora mancate solo voi !!!

 

Passate al Banchetto che allestiremo sabato (al mercato) altre simpatiche sorprese vi attendono  (chi vuole venire a dare una mano ed essere parte integrante di questo grande sforzo di impegno e tempo è il benvenuto: basta presentarsi sabato mattina al mercato o domenica in piazza XI settembre e diventare così parte fondamentale e centrale di Passaparola).

 

Se vi piace l'idea di "Amo Arese da tutti i balconi" Basta davvero poco (come vedete nel rendering qui sopra): la bandiera l'abbiamo noi, serve una finestra o un balcone, e affrettarsi a passare al banchetto.

 

Se finiranno le ordineremo ancora.

 

Chi ama Arese ci raggiunga e non abbia paura di farlo sapere !!!  

 

W Arese bella, sicura e senza traffico perchè questa è l'Arese che Amiamo e che vogliamo.

 

E ricordatevi: Passaparola siete tutti voi !!!

 

Qui le foto informazioni e altro su "i love Arese"

 

 

 

 

ARRIVANO GLI ESPROPRI... CHE IL SINDACO ASSICURAVA NON CI SAREBBERO STATI ?

 

(14/03/2014) Tempo fa quando si evidenziava che i progetti mostrati dall'assessore e dal Sindaco contenevano ipotesi di espropri di proprietà private, la maggioranza, il sindaco ed i portavoce vari accusavano senza mezzi termini passaparola di fare allarmismo.

Il sindaco in data 28 gennaio 2014 (meno di un mese e mezzo fa!!) sentiva la necessità di rivolgersi ai cittadini per rassicurarli in merito al progett
o viabilistico e in una lettera diretta a rassicurare i cittadini (e pagata da tutti noi) assicurava che “assolutamente” non ci sarebbero stati espropri.  (segue)

 

 

NON SI COMPRENDE DAVVERO...

 

(06/03/2014) Non si comprende davvero il motivo per cui il sindaco non consideri quella moltitudine di cittadini che non sono d'accordo con il progetto di viabilità (oltre 2700 hanno aderito a Passaparola) ed il motivo per cui a distanza di mesi dalla giornata sulla viabilità organizzata dallo stesso comune, non siano mai stati resi disponibili ufficialmente disegni e progetti. (segue)

 

 

I VOLANTINI DI PASSAPAROLA

 

 

Colombo e la circunavigazione del globo

la mela di Newton

il giro dell'oca di via Nuvolari

ARESE MI PIACE...ci metto la firma

TI PIACE ARESE?

 

 

ON LINE IL TG DI PASSAPAROLA

 

(18/02/2014) Come annunciato, arriva il "Tg Passaparola". Un innovativo metodo per spiegare le nostre considerazioni e illustrare ai cittadini di Arese le problematiche relative al traffico di attraversamento e agli effetti degli interventi sulla viabilità cittadina. Nella prima puntata parliamo di...  (segue)

 

 

IL MAGAZINE DI PASSAPAROLA

 

A Grande richiesta arriva il magazine di Passaparola.

 Un modo per essere sempre aggiornati ed informati

clicca qui per scaricarlo.

COLOMBO DOPO AVER PERCORSO LE STRADE INDICATE DAL SINDACO PER RAGGIUNGERE IL CENTRO COMMERCIALE : "Ma scusi, ma non facevo prima a tagliare per Arese visto che ha  FLUIDIFICATO tutto il percorso togliendo semafori, restringimenti, svolte a sinistra ed ha  inserito comode rotonde, spartitraffici  ecc ecc?"

VIA NUVOLARI

VIA GRAN PARADISO

LA STRADA  FANTASMA

 

NOI NON STIAMO FERMI !!

(26 gennaio 2014) Quando le future generazioni chiederanno dove eravamo oggi risponderemo: "a informare quella maggioranza silenziosa di Aresini che fino a poco fa nulla sapeva in merito al progetto di viabilitá Palestra"...  ...e ci siamo riusciti!!!  (Segue)

 

STAMPA E FAI FIRMARE ANCHE

QUESTO MODULO MULTIPLO

(scaricalo qui)

 

ON LINE IL TG DI PASSAPAROLA  (18/02/2014) Come annunciato, arriva il "Tg Passaparola". Un innovativo metodo per spiegare le nostre considerazioni e illustrare ai cittadini di Arese le problematiche relative al traffico di attraversamento e agli effetti degli interventi sulla viabilità cittadina. Nella prima puntata parliamo di...  (segue)

 

ARRIVA IL MAGAZINE DI PASSAPAROLA

A Grande richiesta arriva il magazine di Passaparola.  Un modo per essere sempre aggiornati ed informati clicca qui per scaricarlo.

 

NON BASTA DIRE ROTATORIA. Un interessante articolo pubblicato sul corriere della Sera spiega il motivo per cui molte rotatorie non servono a nulla CLICCA QUI

 

CHI DOMANDA E CHI RISPONDE NORMALMENTE NON E' LA STESSA PERSONA. (07/02/2014) Invece di diffondere, come di recente ha fatto il Comune, volantini in cui una stessa persona (nella specie: il Sindaco) si fa da sola le domande e da sola si da’ le risposte che preferisce,  Noi ci basiamo sui fatti e sui DOCUMENTI UFFICIALI: chi ci legge potra’ cosi’darsi da solo le risposte e decidere chi fa disinformazione e chi no. (SEGUE)

 

LA FIABA DELLE DUE CITTA' Abbiamo ricevuto via mail da un amico cittadino di Arese una fiaba che pur non avendo alcuna attinenza con l'oggetto del nostro sito ci ha divertito e ve la proponiamo per un momento di relax, sperando possa piacere ai vostri bambini e non si sa mai anche a voi. Clicca qui per leggere e scaricare la fiaba delle due città

 

ARRIVA IL TG DI PASSAPAROLA (14/02/2014) il 18 febbraio arriva il Tg-Web di Passaparola.  Innovativi e moderni per informare sul progetto di viabilità. Per questo, abbiamo allestito un set a costo zero per realizzare i nostri filmati e per illustrare ai cittadini le nostre posizioni. Questo è Passaparola.  (segue)

 

ARRIVATI A 2500 FIRME (30/01/2015) siamo arrivati a 2500 firme e dopo il consiglio comunale di martedì stiamo per sfondare quota 2600 ... avanti tutta ! Ci sembra doverosa una considerazione in merito alla riunione tenutasi in Provincia ed alle dichiarazioni rese durante l'ultimo consiglio comunale   (segue)

 

2.500 FIRME CONTRO IL PROGETTO PALESTRA: UN RISULTATO STREPITOSO

(28/01/2014) con grande gioia informiamo i cittadini Aresini che Passaparola ha raggiunto e superato le 2.500 firme.

Firme contrarie al progetto di viabilità portato avanti dal Sindaco Palestra. La raccolta prosegue ancora per le strade e presso i punti di raccolta. Nelle prossime ore sarà protocollato in Comune il primo certificato attestante questo straordinario risultato. 

Nella sola giornata di sabato, grazie all'iniziativa PASSAPAROLA DAY ed ai PASSEGGINI TOTEM dei cittadini sono state raccolte oltre 400 firme. 

Invitiamo pertanto il Sindaco ed il suo team  a riflettere nuovamente  sul fatto che probabilmente la "maggioranza silenziosa" dei cittadini non è assolutamente d'accordo con quello che stanno portando avanti. . (SEGUE)

 

PROTOCOLLATA IN COMUNE UNA LETTERA FIRMATA DA DIVERSI CITTADINI DI ARESE.  (27/01/2013) Dagli atti ufficiali risulta che per il Comune di Arese gli interventi proposti non sono in grado di deviare il traffico di Attraversamento, eppure si procede con lo stesso progetto non considerando gli effetti sulla sicurezza e sulla salute evidenziati proprio dal comune di Arese nei documenti ufficiali.  Il Sindaco è il responsabile della salute dei cittadini.scarica qui la lettera

 

PASSAPAROLA DAY (26 gennaio 2014) Quando le future generazioni chiederanno dove eravamo oggi risponderemo: "a informare quella maggioranza silenziosa di Aresini che fino a poco fa nulla sapeva in merito al progetto di viabilitá Palestra"...  ...e ci siamo riusciti!!!  (Segue)

 

DISINFORMAZIONE? La coerenza delle scelte e le implicazioni su sicurezza e salute dei cittadini  (22/01/2014) MARCO VERONI scrive una PEC certificata al Sindaco evidenziando dati, informazioni e documenti ufficiali. Questo lo spirito e l'anima di Passaparola. Tutto basato su documenti e analisi.  (segue)

 

LA VIABILITA' IN CONSIGLIO COMUNALE CON DUE MOZIONI (22/01/2014) Considerata l'importanza del tema della viabilità, è doveroso e utile segnalare le seguenti iniziative assunte da alcuni consiglieri comunali. al prossimo consiglio comunale sarà discussa la mozione presentata da Luigi Muratori  dove si chiede di impegnare il sindaco a impedire il finanziamento del collegamento tra Rho e Arese tramite i fondi resi disponibili in ambito dell'adp di Arese e Lainate.  Inoltre sarà discussa la mozione presentata da Laura Antimiani  dove si chiede di evitare la realizzazione della rotonda di Via Resegone angolo via Matteotti. (segue)

 

INCONTRO IN PROVINCIA ... il Finanziamento del tratto che devierà il traffico da Mazzo e Terrazzano su via Gran Paradiso e quindi nel cuore di Arese:  (18/01/2014)Il sindaco riferisce che attualmente quel tratto non è finanziato. Tuttavia si dimentica di ricordare agli Aresini che esistono 24.5 milioni di Euro messi a disposizione per la viabilità dell'insediamento ex Alfa Romeo. Dall'accordo di programma risulta che di questi 24.5 milioni, 8 milioni saranno utilizzati per la viabilità richiesta da Lainate (FASE I),il residuo, pari ad Euro 16.5, sarà utilizzato nel seguente modo:  7.4 milioni ad Arese (incredibilmente per fluidificare ed assorbire il traffico di attraversamento all'interno delle strade cittadine) ed il rimanente, pari a 9,1 milioni di Euro,( importo superiore a quanto destinato finora ai singoli Comuni aderenti all’AdiP,)potrebbe essere utilizzato dalla Provincia in accordo con Regione Lombardia per finanziare quel tratto. (come già evidenziato nel verbale dell'ultimo collegio di vigilanza dell'ADP) (segue)

 

IN VISTA DELL'INCONTRO UNA SPERANZA (08/01/2014) In vista dell'incontro di domani richiesto dalla Provincia di Milano con i sindaci di Rho, Lainate e Arese,  la speranza di passaparola è che il Sindaco di Arese richieda con forza e determinazione la creazione di un tracciato esterno al centro abitato di Arese in grado di garantire realmente la sicurezza, la salute e l'incolumità della cittadinanza. Indubbiamente e giustamente l'interesse di Rho è quello di togliere il traffico di attraversamento da Mazzo e Terrazzano. Identico dovrebbe essere l'interesse di non convogliarlo su Arese in via Gran Paradiso da parte del Sindaco del nostro Comune. Rho non è disponibile? Allora perchè Arese dovrebbe essere disponibile ad accogliere il traffico deviato da Rho su Via Gran Paradiso?  (segue)

 

VIA NUVOLARI E L'IMPROPONIBILE ( MA PROPOSTA) STRADA A SENSO UNICO NELLA PISTA CICLABILE CESTINATA: QUESTO IL LIVELLO... ORA SI CESTINI IL RESTO E SI TOLGA QUELL'ASSURDO SPARTITRAFFICO: NON SIAMO IN AUTOSTRADA!!! (29/12/2013) Apprendiamo con piacere che l'assurdità di creare una strada all'interno della zona verde tra via Nuvolari e le scuole di via Varzi, in seguito anche alle critiche della cittadinanza, é stata accantonata dall'amministrazione Palestra. Siamo lieti delle ore spese per strada, in auditorium il 12/12 e e delle foto scattate il 10/12  e pubblicate sul sito ww.aresini.it e sui vari forum, perché siamo certi di aver contribuito  (segue)

 

 

LA PROVINCIA DI MILANO CERCA PERCORSI ALTERNATIVI FUORI DAI CENTRI ABITATI (20/12/2013) Interviene la Provincia di Milano in relazione alla viabilità cittadina. Con una lettera datata 19/12/2013 l'assessore alla viabilità Giovanni De Nicola convoca il Comune di Arese, Comune di Rho e Comune di Laiante ad un incontro fissato per giovedì 9 gennaio 2014 alle ore 10:30 per poter condividere una proposta finalizzata ad allontanare il traffico di attraversamento dai centri abitati di Mazzo, Terrazzano, Arese e Lainate. E questo, in attuazione del PTCP e dell'Accordo di Programma per la riqualificazione e reindustrializzazione dell'Area Ex Alfa Romeo di Arese. La lettera è stata inviata anche in copia conoscenza a PASSAPAROLA, segno che le tematiche affrontate, le firme raccolte, gli articoli di giornale, questo sito web, hanno suscitato l'interesse degli organi competenti.

Scarica qui la lettera in versione pdf.

 

 

LIVELLI DEL PM10 FUORI CONTROLLO... FIGURIAMOCI DOMANI (18/12/2013) Considerati i dati preoccupanti dell'aria che respiriamo, in previsione degli effetti della nuova viabilità di attraversamento, inviata una lettera aperta al Sindaco Michela Palestra in relazione alla tutela della salute dei cittadini.
Scarica qui la lettera in versione pdf

Qui la risposta dl sindaco del 21 gennaio 2013

 

 

Scarica il nuovo volantino :

 IL GIRO DELL'OCA DI VIA NUVOLARI ...

...PRIMA ARRIVANO GLI ARESINI

Porta i moduli firmati ai PASSAPAROLA POINT o

AL PASSAPAROLA CENTER di via Gramsci al civico 18:

 

BAR GIGO PIAZZA XI SETTEMBRE

LABORATORIO D'ARTE VIA XXV APRILE

 

 

Posta Certificata Gratis

 per comunicare con la Pubblica Amministrazione

 

Posta Certificata Gratis per comunicare con la Pubblica Amministrazione

Quanti di voi vorrebbero protocollare le proprie domande in Comune ma non riescono per pigrizia o perché, semplicemente, non possono permettersi di prendere mezza giornata di ferie?

Quanti di voi si sono sentiti dire che è inutile lamentarsi a voce o su internet e che "occorre fare domanda protocollata in Comune"?

A questo fine ci permettiamo di spiegare a tutti come avere una casella di Posta Elettronica Certificata (PEC) gratuitamente al solo fine di comunicare con la Pubblica Amministrazione (non solo con un Comune, quindi!). La procedura è relativamente semplice e molto rapida e ci permette di scrivere di sera, con calma, con la certezza che le nostre richieste vengano protocollate e "debbano" ricevere risposta. (segue)

 

 

PASSAPAROLA FASE III

- INCONTRO PUBBLICO -

PER SAPERE, PER CAPIRE, PER CAMBIARE

 

(16/12/2013) Qui i video della storica serata del 12 dicembre 2013 quando cittadini hanno riempito l'auditorium per sapere, per capire, per cambiare. 

PARTE I : introduzione e status quo

PARTE II: I progetti definiti : Centro Commerciale - Autostrade - Varesina

PARTE III : I progetti in itinere : Scavalcamento di Mazzo

PARTE IV : Il Punto, cosa fare per cambiare.

Qui il file pdf di tutte le slide presentate in auditorium.

Un grazie a tutti e andiamo avanti a breve altre iniziative PASSAPAROLA. Nel frattempo la raccolta delle firme prosegue. Siamo arrivati a 1400 firme. I moduli li trovate direttamente nei punti di raccolta PASSAPAROLA POINT:

BAR GIGO Piazza XI Settembre

BOTTEGA D'ARTE Via XXV APRILE.

NEGOZIO ELETTRODOMESTICI di VIA CADUTI in centro città

oppure li potete scaricare da qui  (scarica il modulo per la tua firma e quella dei tuoi amici e parenti)  e li potete poi consegnare ai punti di raccolta sopra indicati

 

 

 

PASSAPAROLA FASE III

LA VOCE AI CITTADINI PER SAPERE, PER CAPIRE, PER CAMBIARE - AUDITORIUM ALDO MORO

 

(13/12/2013)  La serata in auditorium del 12 dicembre 2013 é stata sicuramente positiva. E questo non solo in termini di presenza di cittadini (auditorium praticamente pieno) ma in termini di dialogo, confronto, partecipazione e speranza.

 

L'auditorium era pieno, i contenuti sono stati quelli che volevamo trasmettere e la partecipazione all'analisi da parte dei cittadini é stata ottima.  (segue)

 

 

PASSAPAROLA FASE II

LA TUA FIRMA PER ARESE

 

 Non hai ricevuto ancora i nostri volantini? mandaci una mail

Scarica qui il nuovo volantino della FASE II

 

ARESE MI PIACE, CI METTO LA FIRMA 

 

SE NON AVETE RICEVUTO IL VOLANTINO CON LE FIRME,

SE VOLETE,

SCARICATE E PORTATE QUESTO MODULO MULTIPLO

 

 

 

LE AUTO SULLA VARESINA RIMARRANNO

SULLA VARESINA FINO A VIALE ALFA ROMEO (DOPO ROTONDA ESSELUNGA) E NON SVOLTERANNO IN ARESE?

 A VOI LA RISPOSTA.

 

Per quale motivo i veicoli diretti al centro commerciale provenienti dalla Statale Varesina dovrebbero entrare in Arese?  Questo e' quello che quelle auto troveranno dopo la rotonda dell'Esselunga di Chiesa Rossa. (notare è presente anche un semaforo pedonale! a Garbagnate forse tengono di piu' ai pedoni rispetto ai vicini di Arese?).  Cosa accadra' secondo voi quando tutti i veicoli  diretti al centro commerciale (provenienti dalla Rho Monza, Tangenziale nord, ecc) si troveranno in quella strozzatura?  Forse iniziera' a crearsi una lunga fila? e se quella fila dovesse arrivare fino a prima del ponte pedonale che si trova sulla varesina  ... cosa fareste voi intravedendo le luci degli stop dei veicoli in colonna? (la rotonda dell'esselunga dista circa 700 metri dalla rotonda di Via Resegone)  stareste in coda sulla varesina o svoltereste a sinistra entrando in Arese sapendo che il traffico e' stato FLUIDIFICATO grazie al Piano Palestra/Pavone?  Se la vostra risposta e' la seconda, allora avete capito il motivo per cui le auto entreranno in Arese anche dalla Varesina. Immaginatevi a Natale, durante le feste.. sara' una meraviglia !!!     

 

ULTIMA NOTIZIA:

ECCO IL VERBALE CHE CONFERMA TUTTE LE

PREOCCUPAZIONI: IL TRAFFICO DEVIATO DA MAZZO E TERRAZZANO VIENE PORTATO IN ARESE

E' stato duro leggere il contenuto del verbale del collegio di vigilanza dell'accordo di Programma dove a chiare lettere viene indicato che il traffico deviato da Terrazzano e Mazzo sara' portato in Via Gran Paradiso ad Arese. Quello che gli altri comuni deviano noi accogliamo a piane mani.

 

A questo punto, a chi sostiene che quanto da noi sostenuto non e' vero non resta che leggere quel verbale che stranamente il Comune non ha voluto diffondere.

 

La Parte interessante e' anche che il Comune di Arese conferma in modo inequivocabile che gli interventi che oggi si portano avanti non sono considerati idonei e sufficienti a togliere il traffico da Arese.

 

Per completezza di analisi di quel documento, qui potete anche scaricare la tavola citata nel verbale. A voi ogni considerazione.

SCARICALO, SI COMMENTA DA SOLO

 

 

COSA PREVEDE ESATTAMENTE

IL PIANO PAVONE+PALESTRA?

 

Il piano Pavone+Palestra prevede la fluidificazione del traffico in Arese tramite la realizzazione di otto nuove rotonde. Alcune di queste opere sono utili e necessarie altre produrranno l'effetto di attirare i veicoli per le strade di Arese.

Fluidificando il traffico infatti i veicoli provenienti dagli altri comuni troveranno agevole percorrere la "diametralina" (nome che riassume il progetto di viabilita') ed attraversare il nostro comune.

Togliendo infatti tutti i semafori (compreso quello del Bar Apollo) il percorso delle strade cittadine sara' piu' agevole.  Quanti automobilisti tra noi preferiscono percorrere una strada priva di semafori e con tante rotonde nel loro quotidiano? Basta rispondere a questa semplice domanda per rendersi conto di quello che accadra' in Arese.

Inoltre, togliendo i semafori sara' piu' difficile e pericoloso attraversare le strade da parte dei pedoni che si dovranno unicamente affidare al loro diritto di precedenza e non saranno certamente i rialzamenti pedonali (si faccia attenzione a quanto accade ogni giorno in quelli gia' esistenti in Arese) a garantire la loro sicurezza.

Inoltre le rotonde saranno realizzate su strade con carichi veicolari differenti con la conseguenza che le auto in uscita dalle strade cittadine troveranno difficolta' ad immettersi nelle rotatorie gia' impegnate dal traffico dell'asse principale. E questo spingera' i cittadini a "buttarsi" in rotatoria con un aumento dei rischi di collisione, danni e feriti (la cui responsabilita' gravera' sui veicoli dei residenti per non aver regolarmente ceduto la precedenza a chi si trovava gia' in rotatoria)  

Le piste ciclabili sono sicuramente importanti e fondamentali, tutti le vogliamo ma non devono essere e rimanere l'unico elemento su cui concentrarsi. Se accanto a quelle  piste ciclabili passera' il traffico veicolare di attraversamento, quelle piste perderanno tutto il loro fascino.

Per quanto riguarda la soluzione di riservare una corsia della DIAMETRALINA ai mezzi pubblici, viene da pensare: ma davvero occorre spendere 7,8 milioni di Euro per sistemare le nostre strade e poi tirare delle righe gialle con scritto BUS su una corsia?  Ci sara' cosi' tanto traffico da dover intervenire in quel modo o semplicemente ci si rende conto che due corsie per senso di marcia sono un'ulteriore invito a passare per Arese?.

Se quella doppia corsia non serve allora non la si realizzi e si restringa tutto l'asse ad una corsia per senso di marcia. Si risparmierebbe in costi, si guadagnerebbe in verde, in piste ciclabili, in marciapiedi e manutenzione dell'asfalto.

Il traffico deve essere deviato fuori da Arese tramite percorsi alternativi fuori dal centro abitato e non facendolo passare per il Cuore della nostra citta'.

Qui i contenuti del Piano Pavone confermato dalla Giunta palestra.

 

 

LA DELIBERA DELLA GIUNTA PALESTRA DEL 19 SETTEMBRE 2013 CHE CONFERMA IL PIANO PAVONE TRASFORMANDOLO IN "PIANO PALESTRA".

 

Qui potete scaricare l'estratto della delibera approvata dalla Giunta Palestra con la quale si conferma il Piano Pavone avviando la fase della progettazione definitiva. 

La Delibera per intero la potete scaricare qui. Qui potete invece scaricare il piano di viabilita' che doveva essere cestinato il giorno dopo le elezioni. secondo quanto annunciato prima delle elezioni dall'attuale maggioranza. (qui le dichiarazioni rese prima delle elezioni)

 

 

LA PETIZIONE ON LINE

 

Un cittadino ha avviato una Petizione on line per raccogliere le opinioni ed i commenti dei cittadini . Qui il collegamento con quell'iniziativa.  

 

 

IL VALORE DELLA TUA CASA: DERIVA ANCHE DALL'AMBIENTE IN CUI E' INSERITA?  TUTELA QUESTO VALORE PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI

 

(13/11/2013) Alcuni spunti e riflessioni sul valore delle case di Arese, un confronto con gli altri comuni ed una considerazione: forse il valore delle nostre case dipende anche dal contesto in cui sono inserite? Tutelare Arese significa tutelare la nostra salute ed il valore delle nostre sudate case.  Scarica il documento PDF (qui)

 

COSA HANNO FATTO

GLI ALTRI COMUNI

 PER EVITARE IL TRAFFICO DI ATTRAVERSAMENTO

 

il progetto di viabilità PAVONE

 

IL CENTRO COMMERCIALE

 

 

IL NUOVO CASELLO E LA NUOVA USCITA DELL'AUTOSTRADA LAGHI

 

 

EXPO 2015

 

 

I PRESUNTI VINCOLI NELL'UTILIZZO

DEI 7 MILIONI DI EURO

 

 

 

COSA ERA STATO PROMESSO IN VISTA DELLE ELEZIONI

 

- Ci sono momenti in cui occorre mettere da parte differenza, individualità o appartenenze politiche per informare la cittadinanza. E questo è il momento -

per contatti: aresini2013@gmail.com